Gli autori della saga di Sinister hanno inventato di sana pianta questo spirito maligno, ma hanno studiato a fondo la mitologia sovrannaturale assiro-babilonese.

Tradizione vuole che questi andassero volentieri ad infestare le case, il luogo “sicuro” per eccellenza, insinuandosi come serpenti sotto le porte.

I demoni erano divisi in gruppi di sette, numero mistico, e chiamati genericamente Utukku. Ecco qualche consiglio per riconoscere l’eventuale mostro del buio che ti tormenta:

Ashakku

Demoni distruttori per eccellenza, causa di malattie e morte: provocano stati di allucinazione e dolore attraverso la possessione del corpo umano. Hanno un’aura luminosa e a tratti sono visibili accanto al corpo della persona posseduta. Possono stritolare una persona con facilità.

Ekimmu

Spiriti dei morti, fuggiti dall’aldilà per tornare sulla terra a torturare i vivi. Morti violente, torti subiti, sepolture non adeguate causano il ritorno vendicativo di questi demoni, che di solito hanno le ali e divorano la carne umana.

enkidu

Alu

Con questo termine si indicano ben tre tipi di demoni: uno a forma di toro, uno intangibile e capace di manifestarsi sotto l’aspetto di una tempesta, uno senza membra né bocca e capace di provocare la morte attraverso il sonno.

Rabishu

Piccoli spiriti che si attaccano alla testa delle persone, agendo silenziosamente e consumando il corpo della vittima, che si decompone lentamente.

LAMASHTU

Lamashtu

Spirito uccisore di bambini, ha il corpo dalle fattezze umane ma la testa di un grande felino, leone o leopardo. Sembra essere femminile, uccide con gli artigli e adora strappare i feti dal ventre delle donne incinte.

Utukku

Uno dei demoni più potenti, è capace di controllare le forze atmosferiche e distruggere quello che trova sul suo cammino. Hanno il corpo umano e la testa di animale (spesso un uccello)